Donazione

Il gruppo Stregoni del Nord si auto finanzia in tutto e per tutto.

"Zero a chi sabato ha 'musichiato' ed ha deciso di rimanere a casa. Non sa che si è perso..."

Zero: A chi non c’era sabato, a coloro ai quali basta una sconfitta per “musechiare” e rimanere a casa, a coloro che però poi sono i primi a chiedere, pretendere…  Semplicemente… nun sapit’ chell ca v’ sit’ perz…

Uno: Come l’unico centrocampista di ruolo attualmente disponibile per Verona. Come il film di Siani direi che “si accettano miracoli”… e speriamo che in queste ultime 48 ore di mercato il miracolo si compia…

Due: Vedi uno. Ne servono almeno due visto che “se la fortuna è cieca la sfiga invece ci coglie benissimo”: li in mezzo ne servono almeno due…

Tre: come il trittico di partite “toste “ che questo inizio di girone di ritorno ci ha messo di fronte; la prima siamo andati a giocarcela con i cerotti, la seconda è stato uno spettacolo, la terza… beh… mi accontenterei di una via di mezzo o quantomeno di giocarla ad armi pari…

Quattro: Come il quarto posto in beata solitudine. Non so come finirà, non so cosa ci riserva il futuro, ma alzi la mano chi si aspettava un campionato così… Semplicemente Grazie.

Cinque: A Castori e Gagliolo. Prima del match avevano dichiarato: “Andremo a Benevento per giocare al calcio” (il mister), “partita da tripla” (il giocatore). Bene, direi che il mister ha sbagliato la frase; avrebbe dovuto dichiarare “andremo a Benevento per VEDER giocare al calcio”; sulla dichiarazione di Gagliolo tutto sommato nulla da dire…”partita da tripla” è azzeccatissima come frase, viste le tre pere rifilate.

Sei:  voto… ”strano”. Eh già… chi vi scrive oggi davvero non sa cosa abbinare al numero sei. In genere è il voto che si dà quando si raggiunge la sufficienza, ma oggi meritano tutti almeno dal 7 in poi. Non è stato un compitino, è stato un film supportato da una regia degno dell’Oscar per cosa si è visto in campo…

Sette: Per piacere ditemi chi di voi amanti della PS4 aveva in mano il joystick in occasione del secondo gol… Prima di Sabato li avevo visti fare solo da mio figlio con i suoi amici nel salotto di casa.

Otto: a Ceravolo. Budimir, Maniero, Citro… mah… Il Ceravolo di Sabato e quello dei venti minuti di Ferrara non ha nulla da invidiare a sopra-citati. Corre, lotta, taglia il campo, aggredisce gli avversari… Tenimmacell car’ car’…

Nove: A Mamma Rai ed ai commentatori Sky. Per una volta hanno usato parole giuste e sacrosante nel commentare la partita. Speriamo che siano più obiettivi anche in altre situazioni. Fino a Venerdì scorso sembrava che ogni nostra vittoria fosse opera e virtù dello Spirito Santo. Dopo 24 partite speriamo si siano finalmente accorti che questa squadra gioca anche a calcio.

Dieci: A tutta la voglia, la grinta e la determinazione messa in campo. L’azione del terzo gol è eloquente con tre dei nostri che vanno a pressare sulla linea di fondo il povero difensore carpigiano fregandogli il pallone che poi Falco telecomanda fino in porta. Se non è mentalità questa…

Undici: già… oggi c’è pure l’undici. Sono i punti che ci separano dalla famosa “quota 50” indicata come quella utile per salvarsi….  Avanti così Strega!

…Giulietta… stamm’ arrivann’… All’andata sui loro social ci chiamarono “Beneventini” e chiedevano il tragitto da fare per arrivare a Benevento, questa sconosciuta. Forse mò c’ sann nu poc’ e cchiu’…

Scugnizzo69

Non hai i permessi per inserire commenti